ESCURSIONI

GROTTE

L’organizzazione del raduno ha selezionato e attrezzato una serie di grotte da visitare durante l’evento. Iscrivetevi usando l’apposita modulistica.

modulo di iscrizione

regolamento escursioni Slow Speleologia e Trekking

calendario escursioni didattiche

 

 

Raduno Internazionale di Speleologia Urzulei 2019

DURANTE IL RADUNO SARA’ POSSIBILE FARE DELLE ESCURSIONI IN GROTTA. DI SEGUITO UNA DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA’ CHE SI POTRANNO SVOLGERE.

ESCURSIONI DI “SLOW SPELEOLOGIA” – “SPELEOLOGIA LENTA”

(a cura dell’organizzazione e con accompagnamento; previa iscrizione al raduno e prenotazione)
Le escursioni di Speleologia lenta con fine didattico e divulgativo avranno come obbiettivo quello di spiegare, in maniera semplice, discorsiva e speditiva gli aspetti inerenti la biospeleologia, la geologia, l’idrogeologia e le Tecniche fotografiche basilari. Le escursioni saranno a tema e riguarderanno le seguenti grotte: Grotta Inghiottitoio Orbisi (Supramonte di Urzulei); Grotta su Mamucone (Supramonte di Urzulei); Grotta su Cardu (Supramonte di Urzulei); Grotta Sa Rutta e’ S’Orcu (Supramonte di Urzulei); Grotta Su Marmuri area dei Tacchi (Ulassai); Grotta di Tiscali Supramonte settentrionale (Oliena). Degli esperti negli argomenti sopracitati vi accompagneranno in un viaggio nel sottosuolo che vi arricchirà di conoscenze e informazioni sul mondo sotterraneo.

ESCURSIONI ED ATTIVITÀ DI LABORATORIO IN GROTTA PER I GIOVANI

(a cura dell’organizzazione la partecipazione sarà possibile solo previa iscrizione al raduno e prenotazione)
Laboratorio

Il laboratorio sarà riservato ai più giovani e sarà organizzato nella grotta di Su Cardu. I ragazzi svolgeranno delle attività inerenti il mondo sotterraneo e/o collegate alla frequentazione delle grotte da parte dell’uomo. La grotta è stata scelta per la sua facilità di accesso e perché facilmente raggiungibile dal paese. Le attività saranno svolte sotto la guida di personale formato ed esperto. Sarà necessaria l’iscrizione e per
motivi organizzativi sarà deciso un numero massimo di partecipanti.

ESCURSIONI IN GROTTA PER I PIÙ GIOVANI

(a cura dell’organizzazione la partecipazione sarà possibile solo previa iscrizione al raduno e prenotazione)
Al fine di far avvicinare i giovani all’ambiente delle grotte verranno organizzate delle escursioni in grotta, cui si potrà partecipare previa iscrizione al raduno e prenotazione. La grotta di Sa mela e la grotta di Su Sutta Terra de Sarpis sono al momento quelle prescelte. Si tratta di grotte semplici, sia nell’avvicinamento che nella progressione, ma che consentono di prendere confidenza con il mondo sotterraneo e inoltre si trovano in zone di grande pregio dal punto di vista ambientale e paesaggistico.

ESCURSIONI GROTTE PER SPELEO

(SENZA ACCOMPAGNAMENTO)
Tra le grotte presenti nel territorio di Urzulei, i cui ingressi sono raggiungibili con un trasferimento dal paese entro un tempo di circa 2 ore tra auto e avvicinamento a piedi, vi consigliamo le seguenti, distinte in base alle due grandi aree carsiche in cui si trovano. Di queste grotte di seguito troverete alcune informazioni che potrete approfondire anche consultando https://www.catastospeleologicoregionale.sardegna.it/webgis/

AREA CARSICA DELLA CODULA DI LUNA

Grotta Sa Rutta e’ Su Crabargiu (0577 SA/OG) grotta orizzontale con qualche passaggio su corde di sicura.
La grotta è molto interessante e ricca di concrezioni. L’avvicinamento per gli scenari che si ammirano è di per se già sufficiente a gratificare chi svolge l’escursione esso richiede circa un’ora a piedi dal parcheggio in località Sa Portiscra che si raggiunge dal paese di Urzulei in trenta minuti di auto. Condizioni climatiche interne buone temperatura intorno ai 15 °C.
Grotta Su Palu (1988 SA/OG): non ha bisogno di essere presentata poiché conosciuta in gran parte del mondo speleo. È parte del complesso carsico più esteso d’Italia e presenta tutte le difficoltà superabili solo da persone esperte e padrone delle tecniche di progressione in grotta. L’avvicinamento in auto è di circa trenta minuti l’avvicinamento all’ingresso grotta dal parcheggio, in località Telettotes, è di circa dieci minuti.
Lo scenario al suo interno lascia senza fiato!!! Temperatura interna intorno ai 14/15°C, ci si bagna nel cunicolo allagato e nel meandro dopo le cascate.

GROTTE NELL’AREA SUPRAMONTANA

Grotta “Sa Rutta ‘e S’Edera”(0588 SA/OG): questa grotta, conosciuta da sempre dalla popolazione locale, venne esplorata nei primi anni sessanta. È una grotta complessa che fa parte del sistema carsico del Supramonte, richiede l’utilizzo e la padronanza delle tecniche di progressione in grotta. Dopo una serie di salti in pozzi impostati su diaclasi e di passaggi in piccole frane si arriva alla grande marmitta dove inizia il tratto attivo e in cui è costante la presenza dell’acqua. Lo sviluppo complessivo è di oltre 10 km. Il ramo attivo termina dopo un lungo tratto in frana su dei laghi sifonanti. La temperatura interna è mediamente intorno ai 9°C la circolazione d’aria ben percepibile in tutti i tratti il rischio di bagnarsi per la presenza di marmitte allagate lungo il percorso è elevato. La grotta è a tratti ben concrezionata e presenta dei bellissimi esempi di forme dovute all’erosione dell’acqua: marmitte, meandri e cascatelle. L’avvicinamento in auto, partendo da Urzulei, è di circa trenta minuti, l’avvicinamento a piedi dal parcheggio due minuti.

Grotta Luigi Donini (0424 SA/OG): è tra le più belle del Supramonte, unica nel suo genere, è inserita in uno scenario mozzafiato nel cuore del Supramonte. Si raggiunge con un trasferimento in auto di 45 minuti su strada in parte sterrata, dal parcheggio, in località Sedda ar Bachas, si arriva all’ingresso in 10 15 minuti. La grotta è acquatica per la presenza di laghi in cui si deve nuotare ma non si apprezza lo scorrimento
dell’acqua. La progressione richiede l’uso di corde e mute. Il percorso consente di fare l’attraversa della grotta dall’ingresso alto a quello a valle. L’uscita può essere fatta sull’ingresso attivo, salto di 45 m in esterno, o sull’ingresso fossile con una risalita di circa 30 metri.
Il suo ingresso si apre lungo la Codula Orbisi (alveo torrentizio) e diversi punti di assorbimento sono connessi ad essa per cui può essere soggetta ad eventi di piena, è d’obbligo valutare le condizioni meteo locali e le previsioni meteo!!!

Grotta Mandara ‘e S’Uru Manna (2489 SA/OG).

Il suo ingresso si apre sulla destra idrografica del Rio Flumineddu in località Mandara e s’Uru. Al primo tratto su pozzi segue un percorso lungo un torrentello sotterraneo che ci guida fino ad una sala finale per poi sparire in un laminatoio. La grotta ha un passaggio basso e bagnato al suo interno la t° è intorno ai 9°C con buona corrente d’aria. La visita a questa grotta permette di apprezzare lo stile delle grotte che si aprono lungo il Rio Flumineddu e sono connesse direttamente con il Grande collettore.

L’avvicinamento comporta un pò di sacrificio perché occorre fare un avvicinamento in auto, anche su strada sterrata via via sempre più sconnessa, di circa un’ora a partire dal paese di Urzulei (si consiglia auto 4X4) e quindi proseguire a piedi per un’altra ora. La grotta è abbastanza impegnativa e richiede conoscenza e padronanza delle tecniche di progressione in grotta. La visita a questa grotta premia perché si trova in un area poco frequentata del Supramonte e permette godere di un angolo in cui la natura segue il suo corso e da il meglio di se.

Icnussa