TERRITORIO

COSA VISITARE

In questa pagina troverete tanti suggerimenti per passare delle splendide giornate alla scoperta delle nostre tradizioni e delle nostre località più suggestive.

 

La sua storia, il suo Supramonte, antiche origini, bellezze naturali, archeologia

Urzulei è situato nella parte settentrionale dell’Ogliastra, al confine con la Barbagia, nella Sardegna centro-orientale. Posto alle falde del monte Gruttas, confina con i comuni di Baunei, Talana, Dorgali e Orgosolo.

Il territorio del paese è attraversato da alcuni importanti corsi d’acqua tra cui: il Flumineddu e il fiume Codula di Luna, che ha la sua foce nella famosa spiaggia di Cala Luna. Nel medioevo era detto anche Ursulei.

Il toponimo è formato dal fitonimo sardo campidanese Urtsùla ”smilace” e dal suffisso collettivo – ”ei”. Il suo territorio fu frequentato in epoca nuragica, come dimostra il santuario ipogeico Sa Domu e S’Orcu.

Numerose sono le chiese che si possono visitare nel piccolo centro tra cui: la chiesa parrocchiale di Urzulei, San Giovanni Battista, San Giorgio Vescovo, Sant’Antonio da Padova, San Basilio Magno e la chiesa dell’Angelo.

Per il visitatore che arriva nel territorio di Urzulei, si consiglia di visitare i dintorni del paese dove si possono ammirare la famosa gola di “Gorropu”, che con i suoi 490 metri di profondità e 1,5 km di lunghezza è annoverata tra i canyon più grandi d’Europa.

Poco distante dal paese, si trova un importante villaggio medioevale di Mannorri.

Molto conosciuto è il supramonte di Urzulei anche per le sue numerose grotte, Su Palu, Sa Rutta ‘e s’Edera, la grotta Donini, meta di numerosi speleologi.

Icnussa